Primo ragionamento – seconda parte –

Di solito l’uomo, prima del declino, bontà sua, prova i diversi surrogati che si trovano in commercio per vivacizzare il rapporto con la moglie o compagna che sia.
Si passa dalle cassette porno ai regalini, come un indumento intimo un po’ osè, anche se spesso sbaglia la taglia! E’ possibile, infatti, che porti a casa, con un sorriso più da deficiente che malizioso, un completino composto da un minuscolo tanga di velo fucsia, bordato da pizzo nero, rigorosamente sintetico e da un reggiseno sprovvisto di coppe e quindi, per la nostra logica femminile, assolutamente inutile, di due o tre taglie inferiori alla nostra e ci chieda, con sguardo porcino, d’indossarlo solo per lui!
Allora tu, con la pazienza che è tipica delle donne, prima di svenire al solo pensiero, ti fai forte e con il tanga tenuto solo con le punte delle dita, tanto è questo lo spazio che occupa, fingendo un’aria estasiata e complice, guardi il tuo uomo e, con tutta la tua volontà, sfoderi le tue arti sensuali e tenti di entrare nel minuscolo spazio.
Un pesce preso nella rete si sarebbe mosso meno del tuo dibatterti con il tanga!
Non importa che tu sia riuscita ad infilarlo solo fino a metà polpaccio, tuo marito si è già fiondato su di te e il tempo che dura la sua performance è inferiore a quello che ti è servito per stuzzicarlo!
In seguito il gioco stanca e si passa in maniera progressiva alla molteplice produzione di articoli made Hong Kong o Taiwan, che riempiono le mensole dei negozi hard.
Non sono mai entrata in una di queste boutique erotiche, ma ho fantasia sufficiente per immaginare la disposizione degli articoli. Un desolante filare di facsimili in ogni forma e colore: dal più piccolo al più grande, dal classico color carne al più innovativo e colorato, dal pezzo di plastica ai materiali più tecnologici; corti, lunghi, stretti, larghi, bianchi o in gel trasparente dai toni più assurdi, al sapore di fragola o di liquirizia, con o senza contenitore, con o senza vibrazione,con o senza grovigli di cinture da legarsi in vita… Insomma, l’ingegno e l’inventiva umana ha sfoderato il meglio e il più di ciò che la natura possa offrire.
Dopo aver deliziato la propria compagna con tutto quello che è a disposizione sul mercato e dopo averla sottoposta a qualunque posizione, in seguito alla quale, la povera consorte, è dovuto ricorrere ad un abile osteopata ed è stata costretta ad iscriversi ad un corso di ginnastica vertebrale per alleviare le sofferenze delle performance del marito, si passa al piano B, vale a dire la sostituzione parziale o integrale della propria moglie.

Ed è qui che il maschio al potere intensifica le sue energie. Si può riconoscerlo rapidamente, impiegando un solo secondo, il tempo di vederlo aggirarsi nei posteggi, con in mano le chiavi della propria auto.

Incredibilmente, come una semplice equazione, il potere maschile va di pari passo alla lunghezza e al volume della propria vettura. Di conseguenza si può stabilire, sempre seguendo le leggi matematiche che, quanto più l’uomo ha problemi con il suo “willy”, tanto più cavalli avrà la sua auto, come se questa fosse il prolungamento naturale del suo talento erotico. Il significato della sigla SUV (Sport Utilità Veicle) che distingue alcune jeep di lusso come la Murano, la Toureg o la Caienne dovrebbe, a pare mio, essere modificato in SIV (Sport Inutilità Veicle)!
 

Alla proporzione appena citata, se ne aggiunge un’altra a catena: tanto più è costosa la macchina, tanto più giovani sono le donne che le ospitano, in genere all’insaputa delle regolari consorti.
A questo punto scatta il piano C.
Come riuscire a reggere il confronto con le agguerrite e giovanissime micette in calore?

 
 
 
 
 
  

Annunci

Grazie a tutti coloro che, mossi a pietà, lasceranno un messaggio! Un baciolones a tutti! Pat

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...