Ammucchiata di mobili!

Eccomi di nuovo per postare alcune foto della mia nuova situazione. Sono arrivati in contemporanea i divani, i mobili della sala e della cucina mentre dovevo smontare l’intera zona notte! Se non mi è venuto un infarto, ci è mancato poco!

Comunque abbiamo sistemato i divani della ditta Paolo Colombo (Meda) tutti in sala, compreso quello trasformato in divano letto che andrà nell’ex camera di mia figlia. Mio marito stava per essere linciato alla domanda: “Ma c’è un divano qui?”, indicando una zona vuota.

“Topo”, ho iniziato amabilmente a rispondergli, “sono due anni che disegno, penso, elaboro progetti, modifico e ridisegno, compro e spiego le mie idee e ora che le sto mettendo finalmente in pratica tu mi chiedi se qui c’è un divanooooo?” Il tono, via via che le parole si susseguivano diventava sempre più acuto fino a far vibrare i vetri delle finestre.

Ma a chi caspita ho parlato e spiegato tutto quello che aveva partorito la mia testolina fino ad oggi?

Gli uomini sono così, o almeno certi uomini, e il mio fa parte di quei “certi”: prendere o lasciare…lasciare non lascio e quindi io me lo tengo così e a lui lascerò il dubbio dei divani!

PICT0510

PICT0511

Questo mobile è una new entry, appena acquistato al brocante di Jais de Robert a Grimaud, un mercato ricco di tesori tutti da scoprire per chi ama questo genere di cose che si svolge ogni domenica mattina. Me ne sono subito innamorata e dopo aver contrattato un po’ sul prezzo, prese le misure del bagagliaio, ce lo siamo portato a Genova. Meno male che è entrato!

PICT0512

E questa credenza bassa è stata comprata un anno fa da un rigattiere a Vernante, vicino a Limone Piemonte, dove ho già acquistato diversi pezzi per la mia casa a Ventimiglia. Era perfetta per quella lunga parete e la mia intenzione sarebbe di dipingerla, ma aspetto che ci sia pure il mio tavolo di marmo prima di metterci le mani. Pazienza, Patrizia, porta ancora pazienza!

PICT0513

PICT0515

Le colonne devo ancora essere ricoperte dagli spaccatelli di travertino, non vedo l’ora di vedere il risultato finale.

PICT0533

PICT0534

PICT0535

Ecco che casino c’è in sala: mobili, vestiti, poltrone e pure il letto di mio figlio….mi sento male!

PICT0536

PICT0537

Questo tavolo dovrebbe essere dipinto, o almeno togliergli la lucidatura: che ne dite? E’ una bella bestia di 110 cm di larghezza per 157 cm di lunghezza…ed è pure allungabile, comprato sempre a Vernante. Costo? 250 E!! Trovatemi una cosa simile all’Ikea o alla Maison du monde allo stesso prezzo e dello stesso legno massiccio! Non esiste..io adoro i rigattieri, o come li chiamo io: rottamà!

PICT0538

Un saluto da Rosy!

PICT0539

E pure da Matteo!

Annunci

Alè, si spacca!

a href=”https://scribacchiandoliberamente.files.wordpress.com/2013/04/pict0557.jpg”>PICT0557

E inizano i via vai delle macerie, ma tutto con un ordine incredibile. Persino quando gli operai hanno iniziato a spaccare non me ne sono quasi accorta, ma vedendo le cofanate ricolme di mattoni ho chiesto loro se avessero usato il silenziatore: ma come hanno fatto?

Questione di metodo, mi hanno risposto: si picchietta dall’alto e i mattoni scivolano giù senza fare troppo casino e si aspetta un paio di minuti prima di dare altre picconate.

Quanto mi piace questa impresa e il geom. Riggi è onnipresente: c’intendiamo al volo…i suoi uomini lo adorano e lo dimostrano lavorando con lo stesso scrupolo e coscienza di Riggi.

Lo chiamano “il chirurgo”…e per me è un suono molto familiare!
Per quei pochi che ancora non lo sapessero, mio marito Carlo Iachino è chirurgo… si vede che è proprio un destino abbia a che fare con tali “professionisti”!

PICT0561<

PICT0562

E il bagno se ne va…

PICT0563

In questa ex nicchia, farò inserire una bella porta scorrevole a scrigno con i quadretti a vetro trasparente per permettere alla luce del futuro living d’entrare fino alla sala.

PICT0569

Sarà collocata in fondo alla sala, proprio dove vedete in fondo il muro: sarà fantastico!